domenica 12 settembre 2010

La disumanità della natura

Il senso di umanità, di cui noi civilizzati facciamo un punto d'orgoglio, è quanto di più lontano esista dall'organizzazione che si è data la cosiddetta natura, così crudele che qualunque dittatore al confronto è una persona compassionevole.