sabato 8 dicembre 2012

L'illusione della libertà

L'uomo è smisuratamente presuntuoso, tanto da essere riuscito a credere nella libertà e nella possibilità di poter sempre decidere fra almeno due strade diverse. Invece è soltanto la nostra limitatezza che ci impedisce di sapere quale sarà il nostro futuro (in una vita e in un ambiente visti con le lenti di un tempo lineare).

sabato 1 dicembre 2012

La medicina e l'invenzione degli ammalati

La medicina è nemica della natura: cerca di alterare il ciclo della vita e della morte (sempre che non abbia ragione Emanuele Severino). E usa persino il veleno per far "guarire" coloro che chiama "ammalati" (se non li avesse inventati non potrebbe esistere). Misteri del λόγος.

giovedì 6 settembre 2012

Forever in my heart

Sei anni sono passati da quel 6 settembre 2006. E non capisco davvero T.S. Eliot che scrisse "April is the cruellest month"

domenica 9 ottobre 2011

Coincidenze (51 anni e 85 giorni)

Oggi ho la stessa età che aveva Andrea quando morì, il 6 settembre 2006. Si sentì male la sera prima e poche ore fa anch'io ho avuto un malessere. Ricordo che in ospedale era arrabbiato perché non avrebbe potuto vedere in tv Italia-Francia di calcio. Mi seccherebbe dovermene andare oggi: non tanto per la mia età, ma per il dolore che darei a mamma e perché ho qualche idea da realizzare.

martedì 27 settembre 2011

Parmenide e il sabi, la cultura e la natura

Confinato nell'Occidente, non conosco il senso del sabi, mi è stato detto da una connazionale. È certo e mi spiace molto, così come un giapponese dovrebbe percepire quale tesoro scoprirebbe con lo studio di Parmenide, Spinoza, Kant e Gödel. Non sono sicuro che ne sia consapevole (o qualsiasi altra parola vogliate usare al posto del troppo occidentale "consapevole"). Entrambi abbiamo perduto la natura, questo è certo.

martedì 6 settembre 2011

La mano e la speranza

Era più o meno quest'ora: cinque anni fa strinsi stretta la mano di Andrea. Non sapevo che sarebbe stata l'ultima volta e non conoscevo ancora lo strazio di dover dire "Andrea è morto" a mamma e papà che aspettavano a casa, speranzosi e sorridenti.

mercoledì 10 agosto 2011

Case, gioielli, azioni

Il Veneto non è una regione ricca, il Veneto è una regione di persone ricche.

sabato 28 maggio 2011

Ciò che al Gazzettino pensano di internet

Jannacci 2011: Quelli che siccome stai su Facebook sei uno che ha tempo da perdere (e fanno perfino i giornalisti, oh yeah)
Quelli che parlano del "popolo di internet" come se internet fosse una cosa strana e lontana da loro, abitata da una strana setta, e non un ambiente che li sta avvolgendo
Gli altri usano internet - e soprattutto Facebook - per puro cazzeggio.

martedì 21 settembre 2010

Tertium datur

Una mente post parmenidea non può concepire né l'esistenza (o l'essenza) di una divinità né una teoria dell'universo puramente evoluzionista. Una mente post parmenidea non riesce a spiegare il mondo, l'uomo e le relazioni naturali così come sono state intese finora.

domenica 12 settembre 2010

Settembre bianco (per ora)

Non è ancora accaduto niente di brutto. Ma il male è sempre in agguato.

La disumanità della natura

Il senso di umanità, di cui noi civilizzati facciamo un punto d'orgoglio, è quanto di più lontano esista dall'organizzazione che si è data la cosiddetta natura, così crudele che qualunque dittatore al confronto è una persona compassionevole.

domenica 15 agosto 2010

Parole vecchie: newspaper e giornale

In italiano "giornale" ha dentro di sé la periodicità quotidiana, in inglese "newspaper" la materia con cui a lungo sono stati fatti i giornali, la carta. In pochi anni sono diventate parole sbagliate; o almeno molto, molto vecchie.

L'importanza di un articolo per la civiltà

Noi diciamo "internet", inglesi e americani dicono "the internet". Per noi è una parola nuova, così come per loro, ma loro colgono subito l'etimologia, per questo ci mettono quell'articolo così importante per rendere concreto (o meno astratto, scegliete voi) il significato di quelle otto lettere essenziali per la civiltà moderna.

Ossessioni

Ci sono periodi della vita dominati da un pensiero o da una parola. Sono mesi che la morte attraversa quotidianamente la mia mente e il mio cuore, più volte al giorno.

giovedì 12 agosto 2010

Tlön torna all'ora solare

Da "Wittgenstein in Amazzonia" del 30 gennaio 2005 avevo scritto tutti i post fra l'una e le due di notte. L'età che avanza (per altri sarebbero la maturità o l'incipiente vecchiaia) mi ha indotto a cambiare: d'ora in poi pubblicherò fra mezzanotte e l'una.

Quegli strani cattolici capitalisti

Siamo in un tempo nel quale la parola comunismo per molti, per moltissimi, è una bestemmia. Anche per molti cattolici, che hanno scordato che le idee di base del comunismo sono molto più vicine a Gesù Cristo e a San Francesco di quelle del capitalismo.

venerdì 6 agosto 2010

La Chiesa e la sua eterea giustizia sociale

La Chiesa cattolica è disposta a venire (metaforicamente) alle mani per difendere la sua dottrina morale (da aborto e divorzio in poi i casi sono innumerevoli), ma non è mai altrettanto energica con la propria dottrina sociale ed economica, che il marxismo ha imitato, almeno per quanto riguarda molti principi.

mercoledì 4 agosto 2010

Il paradosso dell'ecologia insostenibile

Mi riesce difficile capire come mai chi è più attivo nella raccolta differenziata dei rifiuti finisca spesso per pagare tariffe più elevate. C'è qualcosa che non torna in questo business dell'ecologia.

mercoledì 2 settembre 2009

Settembre nero

6 settembre 2006: muore mio fratello Andrea.
30 settembre 2007 (anche se il certificato ufficiale parla di mezz'ora dopo la mezzanotte): muore papà.
30 settembre 2008: muore Miła, la gattina adorata.
Se dovesse accadermi qualcosa, prendetevi cura di Anna. Amatela come la amo io.

lunedì 29 dicembre 2008

Mi cambio il pelo ed esco

Guardo Zefiro (il cucciolo di gatto portato a casa a novembre dopo che Miła era morta il 30 settembre), lo vedo uscire in terrazza e rientrare impassibile. Mi chiedo se siamo soltanto noi gli animali inferiori costretti a coprirci per proteggerci dal freddo o a toglierci gli abiti che indossiamo di solito per sopportare il caldo.

Sniper vs. tenente Colombo

Non esiste il delitto veramente perfetto, esiste il delitto casualmente perfetto.

giovedì 18 settembre 2008

Incompatibilità

Non è un giudizio di valore, ma ho la sensazione che chi, come l'uomo, ha cercato di sviluppare il cervello più di altri organi, abbia perso la possibilità di avere moltissime informazioni che provengono dalla natura.

mercoledì 12 dicembre 2007

La superiorità dell'inglese (sometimes)

Volete mettere la differenza fra antidolorifico, analgesico e painkiller?

domenica 28 ottobre 2007

Gli umani paradossi dell'ora solare

Alle tre di stanotte, si torna all'ora solare, si sa. Come tante iniziative dell'uomo quella dell'ora legale e dell'ora solare crea un po' di confusione: pensate se ieri Tizio avesse detto a Caio: «Ci vediamo stanotte alle due e mezza». Tizio e Caio potrebbero andare all'appuntamento fra un'ora e 20 minuti e anche un'ora più tardi. Sempre puntualissimi.

sabato 27 ottobre 2007

Dio, che parola difficile (2)

Dal mio profilo su Facebook: God is an unutterable word (and this sentence is a paradox itself). Dal profilo di Marco: To you I'm an atheist; to God, I'm the Loyal Opposition. Come mai tante persone (anche intelligenti) credono in Dio e in una vita oltre la vita terrena? In modo irrazionale: le varie prove, ontologiche o logiche, non sembrano solidissime.

martedì 13 marzo 2007

Coscienza, mente, anima

Sarà difficile riuscire a comprendere i comportamenti di altri esseri viventi finché applichiamo anche a loro le categorie occidentali di coscienza e mente (oltre che di anima), che sono separate dal corpo e lo governano. Mi rendo banalmente conto che ora, mentre scrivo queste righe, uso proprio quelle categorie.

martedì 27 febbraio 2007

Dio, che parola difficile

C'è una parola che di questi tempi mi risuona in testa ed è Dio. I credenti sono stati colti da un'allucinazione collettiva o sono stati pervasi da un bisogno di sicurezza che non ha altra soluzione che la fede? Continuo a non credere in Dio, ma continuo a non avere risposte logiche a quelle domande.

lunedì 19 febbraio 2007

Che stupidi gli antiamericani

E anche gli antirussi, gli antiisraeliani, gli antitedeschi, gli antiboliviani, gli anticoreani e gli antieritrei. Può starmi antipatica una persona singola, posso avercela con questo o con quello, ma mi riesce davvero difficile provare ostilità verso milioni e milioni di persone unite soltanto da uno stesso passaporto.

giovedì 15 febbraio 2007

I nostri sensi così limitati

Tornando dal lavoro ho visto alcune persone che stavano soccorrendo un gatto ferito, a trecento metri da casa mia. Sono entrato e la mia gatta, invece di accogliermi come al solito, chiedendomi di rincorrerla, se ne sta tuttora rincantucciata e scontrosa in un angolo. Ho la sensazione che i sensi dell'uomo siano molto poveri rispetto a quelli di altri animali.

sabato 10 febbraio 2007

Condannato all'insoddisfazione

Penso che sarei potuto essere un ventenne molto migliore quando mi viene in mente chi ero e che cosa facevo 25 anni fa. Mi vengono i brividi a immaginare che cosa penserò di me stesso quando sarò sessantenne o settantenne (se mai arriverò a quell'età).

sabato 27 gennaio 2007

Ricordate Carolina di Monaco e Philippe Junot?

Le dichiarazioni di nullità del matrimonio della Rota Romana (...) non devono essere considerate una sorta di divorzio perché, ammonisce il Papa, il «vincolo coniugale è indissolubile e il matrimonio non è una sovrastruttura legale che la volontà umana potrebbe manipolare a piacimento». Bastano migliaia di euro, se non i 100.000 di cui parla Jacopo Fo.

Inutile frenesia

Perché vi agitate (ci agitiamo) in questo modo? Perché non riuscite a frenare l'ambizione di raggiungere traguardi che a voi sembrano l'Everest e che in realtà sono grandi quanto una briciola? Perché correte (corriamo) così velocemente verso la morte?

giovedì 25 gennaio 2007

Time flies

Il tempo non è qualcosa di materiale né di immateriale né una convenzione su cui siamo d'accordo. Devo ancora capire che cosa sia e non credo di essere solo.

lunedì 1 gennaio 2007

Addio 2006, con molto rancore

Siamo nel 2007. Banale, vero? Eppure per me è importante perché finalmente ho lasciato alle spalle un 2006 al quale non perdonerò mai di avermi portato via Andrea.

domenica 31 dicembre 2006

L'invenzione del Capodanno

Chi ha stabilito che in molti Paesi del mondo Capodanno sia proprio domani? È un giorno che non coincide con alcuna fase solare o lunare o con qualche festa religiosa. Qualche spiegazione, ma non completa, su Wikipedia.

venerdì 29 dicembre 2006

Anna

forever

lunedì 25 dicembre 2006

Le inflessioni della Madonna

Non voglio essere sacrilego, ho soltanto una curiosità: quando la Madonna è apparsa a Lourdes, a Fatima e a Medjugorie immagino che abbia parlato in francese, portoghese e bosniaco. Ma parlava come se fosse di madrelingua o con qualche inflessione straniera?

giovedì 21 dicembre 2006

Le zone d'ombra degli interpreti

Nonostante lo sforzo immane per trovare parole, espressioni e suoni equivalenti fra le lingue che si parlano sulla Terra, ci sono ancora (fortunatamente) parole, espressioni e suoni che hanno resistito a tutti i tentativi. Spero che non si trovi mai la stele di Rosetta definitiva.

sabato 9 dicembre 2006

Incubo

Mancano 16 giorni a Natale e devo ancora cominciare ad acquistare i regali. Ogni dicembre mi dico che è ora di rompere questa convenzione e ogni dicembre rimando la rottura all'anno dopo.

domenica 26 novembre 2006

La falsa equità del mercato

Il libero mercato è per molti un mito, l'obiettivo massimo che può darsi un'economia moderna, presupposto di meritocrazia ed equità. Il libero mercato, invece, tende a perpetuare il potere, è soltanto un'eredità di un'umanità primitiva.