sabato 10 febbraio 2007

Condannato all'insoddisfazione

Penso che sarei potuto essere un ventenne molto migliore quando mi viene in mente chi ero e che cosa facevo 25 anni fa. Mi vengono i brividi a immaginare che cosa penserò di me stesso quando sarò sessantenne o settantenne (se mai arriverò a quell'età).